ROMITO TOSCANA IGT

Castello Romitorio si trova nell’area più incontaminata e meno accessibile del territorio Montalcinese. Il castello è stato inizialmente costruito come monastero ma, vista la posizione così isolata, ha assunto fin da subito le sembianze di un eremo. Il Romito è un vino nato nel 1987 con l’intenzione di fare un Sangiovese capace di catturare ed esprimere lo spirito solitario dell’eremita (o romito, appunto), che qui si è ritirato in cerca di significati più profondi.

Il Romito non è soltanto un vino ma anche un concetto ed un modo di pensare. L’etichetta infatti rappresenta un guerriero solitario davanti al Castello Romitorio che con una lancia in mano difende il territorio ed i suoi valori.

Questo Vino è stato classificato con più denominazioni: prima come un vino da Tavola, poi come Sant’Antimo doc, per divenire infine un Toscana IGT con l’annata 2015. Il disegno a matita, realizzato da Sandro Chia, è la prima e tichetta mai prodotta del Castello Romitorio e rappresenta un centurione romano che difende il suo territorio con il castello alle spalle.

REGIONE:

Toscana

COLTIVAZIONE:

Cordone speronato con densità di impianto 240x65 cm

VITIGNO:

Sangiovese

VENDEMMIA:

Manuale, con selezione a mano dell’uva prima e dopo la diraspatura

ELEVAZIONE:

Circa 14 mesi in rovere

Di colore rosso rubino con bellissimi profumi di frutta scura, tra cui prugne, more e sentori di lamponi schiacciati. Dinamico ed estremamente gradevole da bere, è un vino corposo che offre toni morbidi, eleganza e calore. I tannini rotondi si fondono sul palato, apportando consistenza e stile al vino e la brillante freschezza assicura un finale lungo e fruttato.